Il commissario agli Affari economici per la “par condicio” non cita nomi. Ma afferma: “Da novembre 2011 miglioramenti, prima impegni non rispettati”

Rehn promuove l’Italia e critica Berlusconi

print mail facebook twitter single-g-share

Il commissario agli Affari economici per la “par condicio” non cita nomi. Ma afferma: “Da novembre 2011 miglioramenti, prima impegni non rispettati”

LASCIA UN TUO COMMENTO