Le previsioni della Commissione rinviano al 2014 la "ripartenza" per l'Italia. L'austerità fa bene ai conti pubblici, ma non alla crescita. La Francia frena il rilancio europeo.

La ripresa si allontana, e la disoccupazione cresce

print mail facebook twitter single-g-share

Le previsioni della Commissione rinviano al 2014 la “ripartenza” per l’Italia. L’austerità fa bene ai conti pubblici, ma non alla crescita. La Francia frena il rilancio europeo.

LASCIA UN TUO COMMENTO