Disoccupazione, barriere verso i ruoli dirigenziali, scarse garanzie nei posti di lavoro, salari inferiori agli uomini, mobbing e violenze. Ma anche colpi di pistola e vite spezzate.

Come sempre un Otto marzo con poco da festeggiare

print mail facebook twitter single-g-share

Disoccupazione, barriere verso i ruoli dirigenziali, scarse garanzie nei posti di lavoro, salari inferiori agli uomini, mobbing e violenze. Ma anche colpi di pistola e vite spezzate.

LASCIA UN TUO COMMENTO