Nel 2012 dai Paesi membri sono stati destinati ai programmi di assistenza 2,3 miliardi in meno. Il commissario Piebalgs: “Meglio investire adesso che doverne pagare le conseguenze in futuro”

La crisi economica fa diminuire gli aiuti alle nazioni povere

print mail facebook twitter single-g-share

Nel 2012 dai Paesi membri sono stati destinati ai programmi di assistenza 2,3 miliardi in meno. Il commissario Piebalgs: “Meglio investire adesso che doverne pagare le conseguenze in futuro”

LASCIA UN TUO COMMENTO