Dopo cinque anni di amministrazione socialdemocratica il paese torna a destra. L’austerity anti – crisi del governo e la possibilità di entrare nell’euro non piacciono agli islandesi: al potere torna la stessa forza politica che aveva gettato il paese nel baratro. E con i voti della sinistra il Partito Pirata entra per la prima volta in Parlamento.

L’Islanda risanata: molla la sinistra, l’Ue, e torna ai bancarottieri

print mail facebook twitter single-g-share

Dopo cinque anni di amministrazione socialdemocratica il paese torna a destra. L’austerity anti – crisi del governo e la possibilità di entrare nell’euro non piacciono agli islandesi: al potere torna la stessa forza politica che aveva gettato il paese nel baratro. E con i voti della sinistra il Partito Pirata entra per la prima volta in Parlamento.

LASCIA UN TUO COMMENTO