Una borsa di studio della Commissione permette allo studioso italiano Stefano Zapperi di lavorare ad una legge universale che regola le statistiche sulla rottura dei materiali. Ciò servirà a rendere più sicuri i prodotti di uso quotidiano.

L’Ue alla ricerca di materiali indistruttibili

print mail facebook twitter single-g-share

Una borsa di studio della Commissione permette allo studioso italiano Stefano Zapperi di lavorare ad una legge universale che regola le statistiche sulla rottura dei materiali. Ciò servirà a rendere più sicuri i prodotti di uso quotidiano.

LASCIA UN TUO COMMENTO