Si pensa a un nuovo nome per i patti che dovrebbero dare incentivi a chi riordina i propri conti. Il ministro: “Nessuno è contrario ma ci sono riserve su come finanziarli e sul con chi contrattarli”

Moavero: “A giugno l’accordo sui contratti tra Stati per le riforme”

print mail facebook twitter single-g-share

Si pensa a un nuovo nome per i patti che dovrebbero dare incentivi a chi riordina i propri conti. Il ministro: “Nessuno è contrario ma ci sono riserve su come finanziarli e sul con chi contrattarli”

LASCIA UN TUO COMMENTO