Non cala la tensione, dopo le manifestazioni contro povertà e corruzione. L’Alto rappresentante: “Non è la prima volta che i leader sentono un campanello d’allarme”

Bosnia, continuano le proteste. Asthon: “Paese bloccato, le cose devono cambiare”

print mail facebook twitter single-g-share

Non cala la tensione, dopo le manifestazioni contro povertà e corruzione. L’Alto rappresentante: “Non è la prima volta che i leader sentono un campanello d’allarme”

LASCIA UN TUO COMMENTO