I due partiti euroscettici che guidano l’esecutivo di Reykjavik hanno deciso di stoppare il processo senza tenere il referendum promesso. Ma la decisione scatena le proteste della popoazione

Cittadini islandesi in piazza contro ritiro della candidatura per adesione a Ue

print mail facebook twitter single-g-share

I due partiti euroscettici che guidano l’esecutivo di Reykjavik hanno deciso di stoppare il processo senza tenere il referendum promesso. Ma la decisione scatena le proteste della popoazione

LASCIA UN TUO COMMENTO