Secondo le previsioni d'inverso della Commissione nel 2015 scenderà addirittura al 2,2%. Va peggio la crescita economica: 0,6% quest'anno e 1,2% il prossimo. Non scende però il debito pubblico che raggiungerà il record del 133,7% sul Pil, per calare al 132,4% nel 2015. In Europa la situazione migliora. Rehn: “Ripresa guadagna terreno, ma è ancora modesta. Avanti con le riforme”

Deficit, l’Ue promuove l’Italia: nel 2014 sarà al 2,6% del Pil

print mail facebook twitter single-g-share

Secondo le previsioni d’inverso della Commissione nel 2015 scenderà addirittura al 2,2%. Va peggio la crescita economica: 0,6% quest’anno e 1,2% il prossimo. Non scende però il debito pubblico che raggiungerà il record del 133,7% sul Pil, per calare al 132,4% nel 2015. In Europa la situazione migliora. Rehn: “Ripresa guadagna terreno, ma è ancora modesta. Avanti con le riforme”

LASCIA UN TUO COMMENTO