Al termine del Consiglio, il premier ribadisce che non si viene a Bruxelles "con il cappello in mano". Il semestre di Presidenza del nostro Paese, dice, sarà occasione di una "grande scommessa" perché "un'Europa che si occupa di vincoli astratti e non si accorge di perdere una generazione, sbaglia"

Renzi: Nessun conflitto con Ue. Ma Barroso bacchetta: Più spesa non è scelta intelligente

print mail facebook twitter single-g-share

Al termine del Consiglio, il premier ribadisce che non si viene a Bruxelles “con il cappello in mano”. Il semestre di Presidenza del nostro Paese, dice, sarà occasione di una “grande scommessa” perché “un’Europa che si occupa di vincoli astratti e non si accorge di perdere una generazione, sbaglia”

LASCIA UN TUO COMMENTO