Schulz: “Priorità della futura Commissione sia il lavoro. Basta stage non pagati”

print mail facebook twitter single-g-share

Il candidato socialista ha presentato il suo programma per la presidenza dell’esecutivo Ue. Al centro la lotta contro la disoccupazione, soprattutto giovanile, poi accesso al credito per le Pmi e agenda digitale

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO

    Commenti

    1. stef.carb ha detto:

      Il Parlamento Europeo ha votato per la realizzazione degli Eurobond, ha sconfessato la politica della Commissione durante la crisi, ma gli Eurobond non sono stati emessi e la Troika ha proseguito (e i partiti principali non criticano la politica tenuta dall’Europa in questi ultimi 6/7 anni).

      500 milioni di Europei e 750 europarlamentari HANNO QUALCHE POTERE E DIRITTO o stiamo per votare qualcosa che non vale nulla ?

      Montesquieu ci ha insegnato che per la democrazia serve la separazione dei poteri: mi spiegate come sono “separati” i poteri tra Commissione, Consiglio e governi …….. ignoro il Parlamento visto che il fatto che attraverso di esso si manifesti la volontà diretta degli Europei non sembra essere tenuta in alcun conto da parte di chi effettivamente decide 🙁
      Siamo come nella Francia del 1789, gli Stati Generali non hanno sostanzialmente alcun potere …….

      Facciamo del nuovo Parlamento Europeo un parlamento COSTITUENTE, che si prenda i poteri che Governi, Consiglio e Commissione non vogliono lasciare ai cittadini europei !!!!