Ogm, Ue: “Stati membri liberi di decidere se coltivarli o vietarli”

print mail facebook twitter single-g-share

Nel Consiglio Ambiente riunitosi oggi a Lussemburgo è stato votato un testo che per la prima volta attribuisce agli Stati Ue il potere di vietare la coltivazione di organismi geneticamente modificati sul proprio territorio. Ma Greenpeace e Slow Food invitano il Parlamento a fare di più

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Valeria Strambi

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO