Gozi: Pronti a sostenere Juncker, se lascia la politica del rigore

print mail facebook twitter single-g-share

“Noi non siamo interessati ai nomi ma ai programmi, e in questa ottica non c’è alcuna pregiudiziale nei confronti di Juncker. Il punto è che Juncker dovrà cambiare rotta rispetto alla politica del rigore”.

LASCIA UN TUO COMMENTO