Juncker con Marianne Thyssen durante la sua audizione alla Plenaria del Parlamento europeo

Il Belgio sceglie Thyssen e la Romania Creţu, la Commissione Juncker ha le sue 9 donne

print mail facebook twitter single-g-share

Raggiunta la soglia minima posta dal Parlamento europeo come “conditio sine qua non” per ottenere la fiducia dell’Aula ora il Presidente eletto può dedicarsi alla difficile assegnazione dei portafogli, soprattutto quelli economici

LASCIA UN TUO COMMENTO