Il Parlamento boccia gli stati membri: per i giovani misure insufficienti e poco incisive

print mail facebook twitter single-g-share

Secondo un’analisi del Servizio ricerche del Parlamento europeo, sulle iniziative a sostegno dei giovani, gli Stati membri si muovono in ordine sparso con scarsi investimenti finanziari, assenza di ambizione politica e molto scaricabarile

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Emanuele Bonini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO