Renzi contro Barroso: “È finito il tempo delle lettere segrete”

print mail facebook twitter single-g-share

Arrivando al Consiglio europeo il premier risponde duramente alle critiche del Presidente della Commissione europea: “È solo l’inizio, da ora pubblicheremo i dati economici di questi palazzi e sarà divertente”. E nel merito dei rilievi: “Non c’è da preoccuparsi, due miliardi li trovo anche domattina”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO