Renzi: “Non vado a Bruxelles con il cappello in mano a farmi dire cosa fare”

print mail facebook twitter single-g-share

Nella risposta al richiamo di Junker sui ‘tecnocrati di Bruxelles’ il premier non punta a smorzare i toni. Al contrario, pretende rispetto per l’Italia

LASCIA UN TUO COMMENTO