Unione europea ancora a metà strada nel percorso di parità di genere uomo-donna

print mail facebook twitter single-g-share

Secondo uno studio realizzato per la commissione Diritti delle donne del Parlamento Ue gli indici non sono dei migliori: scarso accesso a formazione e istruzione, pochi posti di comando, minore retribuzione. L’Europa non pensa in rosa, e serve “un nuovo piano” per le donne

TUTTI i post di: Renato Giannetti

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO