L’Italia spinge a Bruxelles perché l’e-book venga tassato come un libro normale

print mail facebook twitter single-g-share

Ha un’aliquota Iva del 22% perché per l’Ue deve essere equiparato a un servizio digitale, mentre i testi cartacei sono tassati solo al 4%. Il Consiglio Cultura produce un documento che parla di “superare la differenza di trattamento”. Franceschini: “Passo nella direzione che volevamo”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Renato Giannetti

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO