L’Ue all’Ucraina: non possiamo essere solo donatori, vogliamo qualcosa in cambio

print mail facebook twitter single-g-share

Il commissario alle politiche di vicinato Hahn, di ritorno da Kiev, chiarisce che l’Unione europea continuerà a sostenere il Paese ma vuole vedere “risultati tangibili e durevoli” sul piano delle riforme. A inizio del prossimo anno si pensa a conferenza dei donatori ma solo dopo che l’Urcraina avrà dato “indicazioni molto chiare” sul calendario delle cose da fare e su quelle già fatte

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO