Luxleaks, spuntano nomi di altre 35 società tra cui Skype, Walt Disney e Telecom Italia

print mail facebook twitter single-g-share

Torna a crescere la pressione sul presidente della Commissione dopo le nuove rivelazioni su altri colossi che ottenevano fortissime agevolazioni fiscali in Lussemburgo: Skype non pagava tasse sul 95% dei profitti, per Walt Disney aliquota fiscale allo 0,28%. Juncker: “Niente da rimproverarmi ma oggettivamente sono indebolito”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO