Semestre Ue, l’Italia porta a casa una nuova sensibilità sulla politica economica

print mail facebook twitter single-g-share

Di certo non è solo merito della presidenza di turno, ma dopo i sei mesi dell’Italia alla guida dell’Ue, crescita e investimenti cominciano a tornare in cima alla lista delle priorità. Cambio di approccio anche sulla questione immigrazione. Nel bilancio italiano qualche sconfitta su temi cari, come il Made In, ma anche risultati non scontati

TUTTI i post di: Letizia Pascale

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO