Gozi: “Cambiare i trattati non è un tabù, lavoriamo alla difesa comune”

print mail facebook twitter single-g-share

Il sottosegretario agli Affari europei chiede “più poteri per l’Alto Rappresentante” e modifiche in termini di politiche di asilo. E avverte: nel 2017 si potrebbe comunque dover rimettere mano all’impalcatura giuridica se passa il referendum britannico anti-Ue

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Emanuele Bonini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO