Summit Riga, l’Ue “sostiene” i partner orientali, ma non si parla di prospettiva europea

print mail facebook twitter single-g-share

Al vertice con i rappresentanti di Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina, Bruxelles ricorda: “Nessuno ha promesso che l’eastern partnership è un processo automatico verso l’ingresso”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO