Commissione: più trasparenza nei gruppi d’esperti, ma con qualche eccezione e senza fretta

print mail facebook twitter single-g-share

Dopo una lettera del Mediatore europeo Emily O’Reilly, l’esecutivo promette (entro marzo 2016) maggiore chiarezza nel processo di selezione e nel monitoraggio di possibili conflitti d’interessi, ma restano esclusi i membri nominati dagli Stati membri

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Matteo Miglietta

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO