Scuola, via libera a riforma e 100mila assunzioni, Giannini: “Non sono dovute a sentenza Ue”

print mail facebook twitter single-g-share

Il riordino della scuola aggiunge un tassello al piano di riforma presentato dall’Italia all’Ue, portato avanti nonostante le defezioni di una fetta del partito del premier Renzi

LASCIA UN TUO COMMENTO