Il ministro delle Finanze greco Euclid Tsakalotos

L’ultima proposta della Grecia ai creditori punto per punto

print mail facebook twitter single-g-share

Il governo cede su quasi tutta la linea resistendo in parte sugli sconti alle isole, ma solo le più piccole, e chiedendo più tempo o misure compensative per gli interventi più dolorosi. In cambio però ottiene aperture sulla ristrutturazione del debito, forte del risultato del referendum di domenica

LASCIA UN TUO COMMENTO