Italiani rapiti in Libia, Gentiloni: “Presto per fare ipotesi, lavoriamo con l’intelligence”

print mail facebook twitter single-g-share

Arrivando a Bruxelles il ministro degli Esteri spiega che al momento gli sforzi sul terreno sono indirizzati ad ottenere maggiori informazioni. “Conferma che la situazione nel Paese è instabile, ci auguriamo che anche Tripoli si unisca all’accordo” per governo di unità nazionale

LASCIA UN TUO COMMENTO