I soccorsi in mare dopo la tragedia - foto Medici senza frontiere

Altri morti nel Mediterraneo, Ue: “Serve approccio più europeo per evitare tragedie”

print mail facebook twitter single-g-share

Un barcone si è ribaltato al largo della Libia, 400 persone messe in salvo ma decine hanno perso la vita. L’Unione europea: “Nessuno Stato membro può affrontare in modo efficace la situazione da solo”. Medici senza frontiere: “Grave carenza di un adeguato sistema di ricerca e soccorso in mare”

LASCIA UN TUO COMMENTO