Alimenti, “serve l’etichettatura, ma senza esagerazioni invasive”

print mail facebook twitter single-g-share

In un dibattito al Parlamento Ue con deputati e rappresentanti del settore è emerso consenso sull’importanza dell’indicazione di origine, ma sulle immagini dissuasive su prodotti come gli alcolici sono state espresse diverse perplessità

TUTTI i post di: Caterina Tani

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO