Immigrazione, Presidente Ecofin: “Spese accoglienza siano fuori da Patto di stabilità”

print mail facebook twitter single-g-share

Il lussemburghese Gramegna chiede alla Commissione Ue che gli sforzi dei paesi investiti dall’emergenza immigrazione siano considerati spese straordinarie e quindi fuori dalla regola del 3%. L’Italia intende avvalersene

LASCIA UN TUO COMMENTO