silvia costa, banche, immigrazione, ue

Silvia Costa

Costa: su immigrazione e banche troppa durezza dall’Ue

print mail facebook twitter single-g-share

L’eurodeputato lamenta la mancanza di flessibilità da parte dell’Unione europea per le irregolarità italiane sulla registrazione e impronte digitali dei migranti e per il fondo di riparazione per il sistema bancario italiano

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Caterina Tani

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO