Primo sì del Parlamento Ue alla direttiva sulla cybersecurity

print mail facebook twitter single-g-share

Le società che forniscono “servizi essenziali” e operano nei settori dell’energia, dei trasporti, delle banche e della sanità, ma anche i motori di ricerca, i negozi online e i ‘cloud’ saranno obbligate a migliorare le proprie capacità di resistere ai cyber attacchi

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Lena Pavese

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO