Tusk Faymann

Rifugiati, Vienna rivendica la chiusura delle frontiere: in Ue “caos disorganizzato”

print mail facebook twitter single-g-share

L’Austria è la prima tappa del viaggio di Tusk lungo la rotta dei Balcani in vista del vertice straordinario del prossimo lunedì. Inizia la fase “ritorno a Schengen”, annuncia il presidente del Consiglio europeo ma Faymann risponde: “Non siamo la sala d’aspetto della Germania”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Letizia Pascale

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO