I britannici espatriati lottano per poter votare sulla Brexit

print mail facebook twitter single-g-share

In Gran Bretagna vige una legge per la quale i cittadini che non sono residenti nel Paese da oltre 15 anni non sono più ammessi a votare. Un gruppo di britannici che vive in Europa ha quindi deciso di affidarsi ad uno studio legale per fare ricorso all’Alta Corte anglosassone

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Elena Bondesan

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO