Lesbiche, gay, bisessuali e transessuali: in Ue ancora troppi pregiudizi

print mail facebook twitter single-g-share

Lo denuncia l’agenzia europea per i diritti fondamentali (Fra): in alcuni Paesi i medici credono ancora che l’omosessualità sia una malattia

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Jacopo Natali

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO