Ttip

Il Ttip è appeso a un filo, ma non è ancora morto

print mail facebook twitter single-g-share

L’Italia lo difende a spada tratta mentre la Francia chiede la fine dei negoziati, e anche il vice cancelliere (socialista) tedesco lo dichiara fallito, ma le loro sembrano più sortite elettorali in vista delle elezioni del prossimo anno. La Commissione in silenzio prova a salvare il salvabile

ARTICOLI CORRELATI

    LASCIA UN TUO COMMENTO