telecomunicazioni banda larga

Banda larga, per la commissaria Ue alla Concorrenza servono anche soldi pubblici

print mail facebook twitter single-g-share

Vestager cita l’Italia per spiegare che l’intervento pubblico è consentito e le regole sulla concorrenza permettono di gestirlo in modo da non turbare la competizione tra privati

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN TUO COMMENTO