Calais

Calais, bambini migranti costretti a dormire all’aperto dopo smantellamento Giungla

print mail facebook twitter single-g-share

Centri di registrazione chiusi repentinamente dopo l’incendio di alcuni rifugi, centinaia di minori non registrati. Ma per le autorità: “l’operazione è completata”

TUTTI i post di: Martina Di Marco

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO