Difesa, Ue, Global strategy

Federica Mogherini

INTERVENTO/ La difesa europea: dai ministri Ue progressi incoraggianti, ma ancora nessuna svolta

print mail facebook twitter single-g-share

Il necessario ed auspicabile rafforzamento della difesa europea dipenderà dalla volontà politica degli stati membri, veri ‘padroni’ della Psdc, e dal ruolo facilitante che questi intenderanno affidare – o meno – ad attori quali il Servizio Esterno, la Commissione e l’Agenzia Europea di Difesa

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Andrea Frontini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO