Il governo May perde un ministro, che vuol votare contro la legge sulla Brexit. Poi arriva un compromesso

print mail facebook twitter single-g-share

Il ministro della Giustizia Phillip Lee si è dimesso dichiarando che non riuscirebbe a perdonarsi di aver contribuito all’approvazione dell’attuale proposta dell’esecutivo sul divorzio dall’Ue

TUTTI i post di: Giulio Colazzo

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO