L’agenda europea della settimana

agenda

Settimana dedicata al tema dell’immigrazione per l’Ue, ed è una settimana chiave. Mercoledì la Commissione europea presenta il rapporto sullo stato d’attuazione dello schema di ricollocamento dei migranti, ma soprattutto lo stesso giorno la Corte di giustizia emette sentenze e conclusioni in cause diverse sulla stesa materia dagli effetti potenzialmente dirompenti. Atteso da Lussemburgo il parere sulla causa sollevata dalla Slovacchia contro la Commissione per lo schema obbligatorio di ricollocamento dei richiedenti asilo, ma è attesa soprattutto la decisione sulla causa per il trattamento dei migranti in circostanze di crisi. Il Tribunale ha già stabilito che il regolamento di Dublino, che disciplina il sistema comune di asilo, non contempla la gestione di situazioni di crisi, di fronte alle quali i migranti possono attraversare i Paesi di primo arrivo per presentare domanda di protezione direttamente nel Paese dell’Ue in cui intendono risiedere. Con il Parlamento in pausa estiva tutti gli occhi sono puntati sull’esecutivo comunitario da dove potrebbero partire procedure d’infrazione contro la Polonia per le violazioni dello stato di diritto.

Questo articolo è visibile solamente agli abbonati, oppure hai letto più di 5 articoli di Eunews in 30 giorni (paywall), per continuare la lettura, abbonati ora o effettua il login se già abbonato.