Nella partita sul Ceta c’è in ballo più che un accordo commerciale

print mail facebook twitter single-g-share

Il problema del “no” della Vallonia al Ceta è molto più grande di quello che potrebbe sembrare a prima vista. In gioco non c’è solo un’intesa commerciale importante, e forse anche la credibilità dell’Unione europea sul piano internazionale, e pure la capacità di negoziare un accordo per la Brexit. No, in gioco c’è il funzionamento democratico stesso dell’Unione, e la rappresentatività dei membri della Commissione europea, che agisce in nome dei governi, e dunque dei cittadini. Il punto del direttore Lorenzo Robustelli