Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Invasione russa in Ucraina NATO Coronavirus Recovery plan Energia Allargamento UE
Nel 2013 centomila domande di asilo in più in Ue, il 6% in Italia

Nel 2013 centomila domande di asilo in più in Ue, il 6% in Italia

Lo scorso anno le richieste per ottenere lo status di rifugiato in un Paese europeo sono state centomila in più rispetto all'anno precedente, molte quelle di cittadini siriani.nAl nostro Paese ne sono arrivate quasi 28mila

Lo scorso anno le richieste per ottenere lo status di rifugiato in un Paese europeo sono state centomila in più rispetto all’anno precedente, molte quelle di cittadini siriani. Appena un terzo ha ricevuto risposta positiva. Al nostro Paese ne sono arrivate quasi 28mila

Richiedenti asilo

Centomila richieste di asilo in più in soli dodici mesi. Nel 2013 le persone che hanno fatto domanda per ottenere lo staus di rifugiato in un Paese europeo, sono state 435 mila, contro le 335 mila dell’anno precedente. Lo rileva un’indagine Eurostat, secondo cui l’impennata è dovuta soprattutto all’elevato numero di richieste giunte da cittadini di nazionalità siriana.

A concentrare il 70% di tutte le richieste d’asilo, soltanto cinque Paesi: Germania, Francia, Svezia, Regno Unito e Italia. Lo scorso anno la Germania ne ha ricevute 127 mila (il 29% di tutte le domande), la Francia 65 mila (15%), la Svezia 54 mila (13%), il Regno Unito 30 mila (7%) e l’Italia 28 mila (6%). Insomma nel nostro Paese, che ha ricevuto in totale quasi 28 mila richieste, la questione esiste, ma la pressione a cui siamo sottoposti è ben inferiore a quella di altri, soprattutto se si considera il rapporto tra numero di domande d’asilo e popolazione di ciascuno Stato membro. Da questa prospettiva il Paese con il tasso più elevato di richiedenti asilo è la Svezia (5mila e 700 richiedenti per milione di abitanti), seguita da Malta (5mila e 300), Austria (2mila e 100), Lussemburgo (2mila), Ungheria e Belgio (ciascuno con mille e novecento richiedenti asilo). In Italia il tasso di domande è stato ben inferiore: 470 per milione di abitante.

I Paesi meno toccati dal fenomeno, con tassi inferiori a cento richiedenti asilo per milione di abitanti sono sette: Portogallo (50), Repubblica Ceca (65), Estonia (70), Romania (75), Slovacchia (80), Lettonia e Spagna (95).

Siriani e russi, da soli, hanno presentato circa un quarto di tutte le domande di asilo giunte a Paesi Ue. Quelle dei siriani sono state 50mila (pari al 12% del totale), quelle dei russi 41mila, (10%). A seguire le richieste di afghani (26mila), serbi (22mila), pakistani (21mila) e kosovari (20mila). In Italia, però, le richieste sono state presentate soprattutto da nigeriani (oltre 3mila e 500), pachistani (3.310) e somali (2.885).

Ancora moltissime di queste richieste di aiuto, però, non trovano risposta positiva. A livello europeo poco più di un terzo delle domande presentate è stato accolto: quasi 113 mila sulle 326 mila e 310 avanzate. La quota di sì aumenta nel nostro Paese, dove sono state accolte i due terzi delle domande: oltre 16mila sul totale di quasi 28mila domande ricevute.

Leggi anche:
Nel 2012 nell’Ue 330mila richieste d’Asilo, il 73% sono state respinte
Roma vorrebbe cambiare le regole Ue sull’Asilo, ma per Berlino non se ne parla
Giornata mondiale del rifugiato, “crescente preoccupazione” dell’Europa
Asilo, Italia “aiutata” fino al 2014 dall’agenzia europea Easo

ARTICOLI CORRELATI