Rilasciato l’attivista italiano per i diritti gay fermato a Mosca: “Sto bene”

print mail facebook twitter single-g-share

Si chiama Yuri Guaiana ed è stato fermato dalla polizia mentre consegnava una petizione sul trattamento degli omosessuali in Cecenia. La Farnesina si è attivata per assisterlo

LASCIA UN TUO COMMENTO