Federalimentare: “Made in Italy tendenzialmente poco colpito dalla Brexit”

print mail facebook twitter single-g-share

Il vicepresidente Ferraioli all’evento di Eunews: “Si va avanti con il business as usual. Dopo l’uscita di Londra cibo sarà sempre merce di prima necessità, ma i dazi sono un rischio”

ARTICOLI CORRELATI

    TUTTI i post di: Emanuele Bonini

    Visualizza altri post
    LOADING
    LASCIA UN TUO COMMENTO