L’Ue prepara la stretta sulle fake-news e sugli algoritmi che le alimentano

print mail facebook twitter single-g-share

La comunicazione della Commissione contro la disinformazione on-line ruota attorno al principio della “trasparenza”. Tempo fine a ottobre per risultati tangibili, poi Bruxelles “si riserva” di intervenire con regolamenti. King: “Dire chi sponsorizza le notizie, la cui provenienza deve essere rintracciabile”

TUTTI i post di: Emanuele Bonini

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO