Mario Draghi

Mario Draghi

Draghi conferma la fine del Quantitative easing dal prossimo gennaio

print mail facebook twitter single-g-share

I tassi restano invariati, un amento non è previsto almeno fino all’estate. “La crescita è più debole del previsto”

LASCIA UN TUO COMMENTO