Brexit, Londra mette due miliardi e accelera i piani per un’emergenza no deal

print mail facebook twitter single-g-share

La strada principale per il governo in questo frangente è l’approvazione parlamentare dell’accordo con l’Ue, ma ci si rende conto delle obiettive difficoltà. Una campagna sui social media informerà i cittadini

TUTTI i post di: Lena Pavese

Visualizza altri post
LOADING
LASCIA UN TUO COMMENTO